Il Corpo Italiano di Liberazione ed Ancona. Il tempo delle oche verdi e del lardo rosso. 1944

Il Corpo Italiano di Liberazione ed Ancona. Il tempo delle oche verdi e del lardo rosso. 1944
Società Editrice Nuova Cultura, Roma 2014, 350 pagine euro 25. Per ordini: ordini@nuovacultora.it. Per informazioni:cervinocause@libero.it oppure cliccare sulla foto

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

martedì 18 agosto 2015

In preparazione il volume secondo dedicato al Corpo Italiano di Liberazione nelle Marche


E' IN CORSO DI PREPARAZIONE IL VOLUME
"IL CORPO ITALIANO DI LIBERAZIONE
 E LA 
LIBERAZIONE DELLE MARCHE"
IL PERIODO PRESO IN ESAME, SEGUITO DEL VOLUME DI CUI SOPRA CHE TRATTA DAL 1 AL 20 LUGLIO 1944, OVVERO LA BATTAGLIA DI ANCONA, VA DAL 21 LUGLIO, SUPERAMENTO DEL FIUME ESINO FINO AL METAURO, RAGGIUNTO IL 30 AGOSTO 1944


E' STATA COMPLETATA LA PRIMA STESURA DI BASE. ORA SI INTEGRA QUESTA ARCHITETTURA CON TESTIMONIANZE TRATTE DA DIARI, NOTE, LETTERE ED OGNI ALTRA FONTE DOCUMENTALE, INTEGRATA DA FONTI MATERICHE ACQUISITE ATTRAVERSO IL PROGETTO "STORIA IN LABORATORIO"SECONDO IL METODO STORICO ILLUSTRATO NEL VOLUME TERZO DELLA COLLANA.

SI COGLIE L'OCCASIONE PER CHIEDERE A CHI AVESSE DOCUMENTAZIONE RELATIVA A QUESTI AVVENIMENTI DI PRENDERE CONTATTO CON IL SOTTOSCRITTO PER INTEGRARE ED AMPLIARE IL TESTO

IL VOLUME E' SOSTENUTO NELLA SUA FASE CONCETTUALE E IN QUELLA DI EDITING DAL CLAB UFFICIALI MARCHIGIANI, CHE HA GIA' SPONSORIZZATO IL PRECEDENTE, AL FINE DI DARE UN CONTRIBUTO ALLA STORIA MILITARE MARCHIGIANA

 Massimo Coltrinari
(massimo.coltrinari@libero.it



giovedì 13 agosto 2015

Un volume del 1945. Cefalonia

notizie ed informazioni su questo interessante volume del 1945 sono su
www.guerradiliberazionelastoria.blogspot.com

CEFALONIA
DI
GIUSEPPE MOSCARDELLI
Roma 1945
INDICE


 CEFALONIA 
                               di GIUSEPPE MOSCARDELLI 
                                               Roma 1945
Il volume, in parte è stato pubblicato negli scorsi anni su www.unicispoleto.blogspot.com,
 nel quadro del programma di conferenze di quella Sezione degli Ufficiali in congedo. 
Dal 18 agosto 2015 pagine dell'ultima parte sono disponibili su
www.guerradiliberazionelastoria.blogspot.com
Massimo Coltrinari
(massimo.coltrinari@libero.it)

lunedì 3 agosto 2015

giovedì 30 luglio 2015

Elisa Bonacini. ricerche



 su www.guerradiliberazionelastoria.blogspot.com aggiornamento con post in data 30 luglio 2015 riguardo al bombardiere caduto a Paloma il 19 luglio 1943

venerdì 17 luglio 2015

Attività del Gruppo Studenti e Cultori. Federico Salvati

The 8 September Armistice announcement and the reaction of the Italian Army in Albania

 Federico Salviati


Un interessante lavoro di ricerca e studio è stato presentato da Federico Salvati per un convegno internazionale che si terrà ad Atene il prossimo novembre. Il testo, in lingua inglese, è presentato in forma sintetica come post su:
www.guerradiliberazione.lastoria.blogspot.com


martedì 14 luglio 2015

Storia In Laboratorio: Un bel successo


Tra i progetti presi in ssame, su 150, la valutazione data a Storia in Laboratorio è risultata 36ma: un bel successo.
 Dato, inoltre, che sembra che alcuni progetti siano stati nel frattempo ritirati o che abbiamo delle imperfezioni, vi è anche la eventualità che sia  finanziato

 Attivato dal 2005-2006 per volontà del gen. Luigi Poli, ogni anno scolastico il progetto viene presentato in forme diversificate.

 Per l'Anno Scolastico 2015-2016, in forma trivalente
 sarà attivato anche in diverse scuole di Spoleto

L'Istituto del Nastro Azzurro lo ha già avviato ed ha interessato le sue 102 federazioni regionali e provinciali. 
Un altro splendido traguardo di un progetto che ha superato ogni ostacolo e dimostra che le cose si realizzano se si ha buona volontà e amore per quello in cui si crede



PRESIDENZA DEL CONSIGLIO - INIZIATIVE PER IL 70° ANNIVERSARIO DELLA RESISTENZA E DELLA GUERRA DI LIBERAZIONE

Ammesse al contributo dello Stato solo 32 su 155 domande presentate.

GRADUATORIA DEFINITIVA


3 Luglio 2015

Bandi e Gare
 
Graduatoria definitiva delle iniziative per il 70° della Resistenza

Si pubblica la graduatoria definitiva delle Iniziative per il 70° Anniversario della resistenza e della guerra di Liberazione.

Al riguardo si comunica che risultano cofinanziabili le iniziative classificate dalla 1° alla 32 ° per un importo totale pari a € 1.821.580,00, preso atto che le somme rese disponibili alla data di pubblicazione della presente graduatoria risultano pari a € 1.825.000,00 come previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 Giugno 2015.

1
Associazione nazionale partigiani d’Italia ANPI Comitato Nazionale
I gruppi di difesa della donna
93,59 punti

2
Istituto Piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea
Banca dati Partigiani meridionali nella Resistenza piemontese
89,83

3
ASSOCIAZIONE NAZIONALE PARTIGIANI CRISTIANI (A.N.P.C.)
Resistenza 70°
87,85

4
Fondazione Archivio Diaristico Nazionale onlus
Liberazione i diari raccontano
87,30

5
Federazione Italiana Associazioni Partigiane (F.I.A.P.)- Milano
Europeismo e antifascismo - I fatti e i protagonisti
87,06

6
Fondazione Brigata Maiella - Abruzzo
Orme oltre la neve - Fino a scalfire le pietre - ecc.
86,63

7
Associazione Museo storico della Resistenza Fosdinovo (MS)
Paesaggi della Memoria - Strumenti multimediali per una rete dei musei della Resistenza
86,05

8
Associazione nazionale partigiani d’Italia ANPI Comitato Nazionale
Guerra alla violenza - Per un atlante della violenza nazifascista ai danni dei partigiani
85,77

9
Associazione nazionale vittime civili di guerra ONLUS
Testimoni
85,58

10
Istituto ALCIDE CERVI
Memorieincammino.it - Una piattaforma digitale per la storia delle donne nella seconda guerra mondiale
85,28

11
Istituto Regionale Storia del movimento della liberazione
La difficile Resisistenza sul fronte orientale italiano - Storie e vicende di donne e uomini nella lotta di Liberazione
84,94

12
Istituto Gramsci Siciliano
Il ruolo della Sicilia nella Resistenza e nella Guerra di Liberazione
84,94

13
Istituto Nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia
Progetto ResistenzApp. La resistenza e le nuove tecnologie
84,59

14
Fondazione Antonio Gramsci onlus - Roma
Archivi della Resistenza. Progetto di digitalizzazione dei documenti conservati presso la Fondazione lstituto Gramsci - lstituto pugliese per la storia dell'antifascismo e dell'ltalia contemporanea - Fondazione Gramsci di Puglia
84,29

15
ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA MUTILATI ED INVALIDI DI GUERRA COMITATO CENTRALE
Individuazione e riordinamento del materiale archivistico e bibliografico posseduto dall’ANMIG, con particolare riguardo per la documentazione inerente la storia della Resistenza e della Guerra di Liberazione finalizzato all’organizzazione di un centro di documentazione
84,05

16
Federazione Italiana Associazioni Partigiane (F.I.A.P.)- Milano
Digitalizzazione e pubblicazione On-Line de “I Quaderni della F.I.A.P.”
83,44

17
Associazione nazionale combattenti della guerra di liberazione- Inquadrati nei reparti regolari delle forze armate
Il Gruppo di Combattimento “Folgore”
83,09

18
Associazione partigiani OSOPPO FRIULI
L'eccidio di Porzus. Storia e memoria a settanta'anni dall'eccidio 1915-1945
83,09

19
Federazione Italiana Associazioni Partigiane (F.I.A.P.)- Milano
Ordinamento e valorizzazione dell’Archivio storico della Federazione Italiana delle Associazioni Partigiane F.I.A.P. Storia della F.I.A.P.
82,82

20
Associazione Nazionale reduci dalla prigionia dall’internamento dalla guerra di liberazione e loro familiari
LeBI - Lessico biografico degli IMI - Internati Militari Italiani
82,08

21
Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea onlus
“Se non agissi così, rinnegherei me stesso”. Gli ebrei italiani nella Resistenza per la lotta di Liberazione nazionale (1943---1945). Progetto per la Pubblicazione Linked Open Data (LOD) dei nomi, delle storie e dei documenti sugli ebrei Partigiani
81,67

22
Associazione Nazionale ex Deportati nei campi Nazisti - A.N.E.D
1945! Io avevo 13 anni. La guerra di noi ragazzi
81,32

23
Associazione Raggruppamento Divisione Patrioti Alfredo Di Dio – Busto Arsizio (VA)
Digital library per un museo aperto
81,22

24
ASSOCIAZIONE NAZIONALE FRA MUTILATI ED INVALIDI DI GUERRA COMITATO CENTRALE

Progetto “Pietre della Memoria” - concorso per gli studenti delle scuole “Esploratori della Memoria”
81,14

25
Associazione Nazionale Combattenti Volontari Antifascisti in Spagna
Oggi in Spagna domani in Italia. La Resistenza antifascista attraverso le biografie dei volontari antifascisti italiani nella guerra civile spagnola. Nuove fonti digitali
80,97

26
Comune di Stazzema (LU)
Sant'Anna di Stazzema. Nuovi strumenti di conoscenza per il Parco Nazionale della Pace: verso una Fabbrica dei Diritti
80,36

27
Regione Umbria Istituto per la storia dell’Umbria Contemporanea (PG)
Memorie cantate. Guerra, rastrellamenti, stragi nella cultura orale dell'Appennino Umbro-marchigiano
78,69

28
Associazione nazionale partigiani d’Italia – Comitato Provinciale Firenze
L'antifascismo nelle fabbriche fiorentine
73,54

29
Centro Studi Piero Gobetti - Torino
Uomini e donne della Resistenza
64,00

30
Istituto Gramsci Siciliano
Celebriamo il 70° anniversario della Liberazione
63,74

31
Associazione Nazionale Divisione Acqui (AR)
L'eccidio di Cefalonia e Corfù: memoria e testimonianza di soldati trentini_Le donne di Cefalonia_La scelta della Divisione Acqui a Cefalonia e Corfù nel settembre 1943…..ecc
62,38

32
Comune di Marzabotto (BO)
"25 aprile a Monte Sole" - commemorazione Eccidio di Marzabotto
61,78

                 PRIME DELLE DOMANDE ESCLUSE


33
Università degli Studi di Roma Tor Vergata - Dipartimento di Scienze storiche, filosofico-sociali
Per un atlante storico-geografico dell'altra Resistenza. Il Mezzogiorno d'Italia tra l'estate del 1943 e quella del 1944.
57,92

34
MIBAC Archivio Centrale dello Stato - Roma
Banca dati dello schedario "RICOMPART"
57,58

35
Istituto Storico della resistenza in Toscana ONLUS
Per un archivio digitale dei luoghi della Resistenza in Toscana
53,83

36
Istituto Nastro Azzurro – Sede centrale
Storia in laboratorio
53,74


GRUPPO STUDENTI E CULTORI
per informazioni: studentiecultori2009@libero.it

giovedì 2 luglio 2015

Ricerca Albania. 1942. Risposta da Tirana

Seguito della lettera di cui al post precedente. Riguardante la ricerca Albania 1942

Inizio così: "Di séguito Le trascrivo il testo di due risposte avute - la prima - dalla gentilissima Dr.ssa Adriana Frisenna, Direttore dell'Istituto Italiano di Cultura in Tirana, e in via appena successiva dal capitano di corvetta Paolo Muner;

Prima risposta 
"Gentile Sig. Tosi,
Mi chiamo Adriana Frisenna e sono la collega che ha sostituito Fulvia Veneziani alla guida dell’Istituto di Tirana.
Ho letto con grande partecipazione la sua richiesta di aiuto e ho provato a rivolgermi a persone che potessero aiutare a dare una mano.
Tra queste il capitano di corvetta Paolo Muner, che da anni cura delle ricerche sui rapporti tra Italia e Albania. Purtroppo non è il periodo da lei indicato quello che il cap. Muner studia. Tuttavia mi ha fornito alcune indicazioni che le riporto sotto e che potrebbero giungerle utili.
Anche a me spiace non poter fare di più";

Seconda risposta
“ho letto e riletto l’accorata richiesta rivoltaLe dal Sig.  Dino Tosi, ma, come Le avevo già premesso, non sono ferrato in quel periodo. 
Penso sia meglio rivolgersi all’Ufficio Storico dell’Esercito, vedi webpage:
e ciò quanto meno per  cercare di individuare quali generali – piemontesi – si potessero trovare a Scutari nel giugno 1942. 
Stiamo però parlando di 73 anni fa, ed anche un “lanciatissimo” generale di 50 anni, oggi ne avrebbe oltre 120. Questo per dire che non lo troveremmo mai in vita, ma potrebbe avere lasciato dei diari, magari ai famigliari, come hanno fatto molti,  mio padre compreso (che però era soldato semplice nell’Esercito austro-ungarico, sul fronte russo, 1^GM).
Di mio, a casa, ho solamente un volume, di COLTRINARI Massimo, “La Resistenza dei  Militari Italiani all'estero (Albania)”, a cura della Commissione per lo studio della Resistenza dei Militari Italiani all'estero, Ed. Rivista  Militare, 1999, che però - lo dice già il titolo - si occupa, nelle sue oltre 1000 pagine, di quello che avviene delle FF.AA. in Albania dopo l’8 settembre 1943.
Nelle premesse, a pag. 146, riporta una  “situazione delle Forze Armate italiane alla data del 1° settembre 1943 in Albania”, dalla quale si rileva che:
Settore Z - Scutari Kosovo, Comandante Gen. Alessandro D’ARLE,
Sede del Comando: Scutari. Forze Dipendenti: Divisione  di Fanteria “Puglie” Comandante Gen. Luigi CLERICO.
E quindi questi sono i soli nomi di generali che trovo di stanza a Scutari nel settembre 1943, e che “potrebbero” esservi stati sin dall’anno precedente. Non so se i loro cognomi siano piemontesi, certamente non sono meridionali. Ma nulla più.
Per puro scrupolo, ho anche consultato le Annate 1942-43 della Rivista dei Francescani di Scutari “Hylli i Drites”, la più antica e prestigiosa rivista albanese,  per vedere se ci fosse qualche articolo sulla attività degli Orioniani, ma con esito negativo.
Mi dispiace molto di non poterLe essere stato utile.”

A tutto ciò, carissimo Professore, aggiungo di mio il frutto della ricerca (problematica, per tempi e modi!): trattasi delle quattro paginette (allegate alla presente) di una lettera scritta da papà Antonio a Scutari e datata 18 giugno 1942, fortunosamente ritrovata negli archivi orionini in Roma (lettera di cui facevo cenno nella mia mail anche a Lei inviata). 
La mia ricerca vorrebbe soprattutto poter far venir fuori dal buio del tempo il NOMINATIVO del Generale piemontese e, da ciò, possibilmente (con la Grazia della Divina Provvidenza, che sempre mi è VICINISSIMA! ndr: la Congregazione fondata da Don Luigi Orione è denominata "Figli della Divina Provvidenza" o "Piccola Opera della Divina Provvidenza"!) riuscire a risalire al fatto che si trovi ancor oggi in vita un qualche figlio/a e/o nipote, che possiedano foto ovvero note varie (diari/lettere, ecc) relative a quel soggiorno albanese-scutarino.

Le dico ciò perchè - nel "recuperare" la storia del mio amatissimo ed incognito papà Antonio - quasi sempre e vorrei dire in modo del tutto "miracolistico" sono arrivato "al dunque" per strade assolutamente dai più considerate IMPOSSIBILI A BATTERSI!



Chi avesse notizie ed informazioni riguardo alle note pubblicate in questo post, può inviarle a: 
studentiecultori2009@libero.it

Ricerca. Albania 1942

Riceviamo questa lettera e, allo scopo di avere altre informazioni e risposte, la pubblichiamo

Gentile Professor Massimo Coltrinari, 

ho avuto notizia dallo storico Dr. Eric Gobetti (conosciuto tramite un programma televisivo su RAISTORIA) di un Suo testo dal titolo
 "La resistenza dei militari italiani in Albania".*

Ho chiesto in biblioteca e ho cercato in Internet ma sembra che non sia facile recuperarlo. Allora, trovando il Suo recapito-mail ho deciso di scriverLe direttamente.

Lo scopo della mia lettera è, appunto, il seguente. Le domando:

 "Scrivendo a Lei potrà essere che io riceva in dono il risultato di una mia pluriennale ricerca (con molti scritti a svariati destinatari, Enti/Associazioni) rimasta purtroppo ad oggi senza esito positivo"! In dettaglio. Il mio carissimo papà Antonio (classe 1902, deceduto a soli 51 anni nel 1953) - che purtroppo non ho potuto conoscere - fu dapprima missionario laico comboniano in sud Sudan, per 7 anni tra il 1926 e il 1932; poi laico coadiutore della Congregazione di Don Orione per altri successivi 13 anni, sino al 1945. A tal ultimo proposito, a far tempo dal febbraio 1942 e sino al 1944 (credo), operò con i religiosi orionini in Albania e più precisamente nella parte nord di quel Paese, a Scutari/Bushat. Da una lettera ottenuta in fotocopia dall'Archivio storico romano della citata Congregazione rilevo il Suo scrivere così: "Scutari, 18-6-1942....oggi ho incominciato i lavori della casa Ceka (si tratta di una grande abitazione appartenuta a una nobile famiglia locale, adattata a sede di ricovero/orfanotrofio; fu anche sede di Rappresentanza diplomatica di Austria e Francia; ndr). E' per me una grande gioia e una grande soddisfazione aver cominciato bene. Ho quì con me più di 30 soldati mandatimi dal Generale che è un buon Piemontese e ne sono felicissimo...". Ed ecco il mio quesito: "Di chi si tratta?". Aggiungo che a latere rispetto alla presenza dei religiosi di Don Orione vi erano laggiù dei militari italiani; papà - in collaborazione con una ditta italiana lì presente (forse la "De Angelis Egidio" di Torino) lavorava a stretto contatto con questi soldati; come è possibile accertare la effettiva presenza e l'attività di quella ditta? ci sono fonti storiche, ad es., presso la Camera di Commercio italo-albanese?); in particolare, Lui guidava un camion che caricava legname di faggio tagliato nei boschi (sia per l'edilizia sia per il riscaldamento) e scavava pozzi. Nessuno mi ha saputo dire dell'identità di quell'Ufficiale, purtroppo".
La ringrazio vivamente per una Sua cortese e - mi auguro - positiva segnalazione.

Chi avesse informazioni o notizie in merito alla richiesta è pregato di scrivere a:

"studentiecultori2009@libero.it


* Il Volume 
"La resistenza dei MIlitari Italiani all'Estero - Albania"
Roma 1999, Rivista Militare, ill. pag. 1496

è reperibile presso la Rivista Militare, Via di San Marco 1, Roma