Cerca nel blog

Caricamento in corso...

venerdì 11 aprile 2014

Rivista on line: Finita la fase sperimentale. Ultimo step.




CON IL MESE DI MARZO E' FINITA LA FASE SPERIMENTALE DELLA RIVISTA ON LINE INIZIATA NEL MARZO 2013. 
IL GRUPPO CHE OPERAVA NELLA RIVISTA "IL SECONDO RISORGIMENTO D'ITALIA", CON LE NOTE VICENDE SUSSEGUITE ALLA MORTE DEL GENERALE POLI, SI E' RISTRUTTURATO ED ARTICOLATO ED HA TROVATO GLI SPAZI DI RICERCA E DI IMPEGNO CHE SONO STATI ATTIVATI NEI NUMERI  BIMESTRALI DISTRIBUITI VIA CARTA
RIMANE, PRIMA DI PUBBLICARLA SU QUESTO BLOG, DA RISOLVERE IL PROBLEMA CHE ABBIAMO DECISO DI MANDARE A QUESTO MOMENTI. IL DIBATTITO E' APERTO SUL TITOLO DA DARE, TITOLO CHE DEVE ESSERE ESPRESSIONE DI OLTRE DIECI ANNI DI ATTIVITà CON IL SECONDO RISORGIMENTO, LA GUERRA DEL 1943-1945, LA RESISTENZA, E LE VICENDE DELLE FORZE ARMATE ITALIANE

PER LE RISPOSTE SEGUIRE NATURALMENTE I CANALI IN USO
UN PARTICOLARE AUGURIO AL GRUPPO IN PARTENZA 
PER MONACO GARMISH PANTERKIRCHEN
AL LORO RITORNO DAREMO FUOCO ALLE COSIDETTE POLVERI

venerdì 4 aprile 2014

Istituto Affari Internazionali - NEWS Marzo aprirle 2014



Marzo/Aprile 2014
Consulto a Roma a marzo fra centri-studi di tutta Europasulle priorità Ue 2014governance economica, emigrazione, presenti il ministro dell'Economia Padoan, il viceministro Pistelli e il sottosegretario Gozi. Lo IAI punta sulle scadenze dell'Unione, elezioni e presidenza di turno italiana del Consiglio dell'Ue.
» Conferenza preparatoria semestre italiano
» Conferenza sul futuro dell'economia europea con Marco Buti
» Presentazione del rapporto New Pact for Europe

"33 false verità sull’Europa": se ne discuterà a Roma il 9 aprile in un incontro IAI con Lorenzo Bini Smaghi, Michele Boldrin Sandro Gozi, Gennaro Migliore, Giovanni Toti.
» Per registrarsi
La politica estera dell’Italia nel 2013 ripercorsa in un rapporto IAI, presentato a Roma il 16 aprile, con la partecipazione di Emma Bonino, Massimo D'Alema, Franco Frattini.
» Scheda del rapporto

Competitività internazionale e politiche industriali europee nel rapporto IAI Global Outlook2014: i risultati discussi a Roma da Tajani, Calenda e altri.

Europa, austerità e crisi della democrazia nelnuovo numero di The International Spectator. Articoli anche su Egitto, crisi finanziaria e Movimento 5 Stelle.
 

Agenda 

7 aprile, Torino: incontro su “Il Parlamento europeo nella storia del processo di integrazione dell’Europa comunitaria”, in collaborazione con CSF e Università di Torino
» Programma

9 aprile, Roma: presentazione del libro di Bini Smaghi “33 false verità sull’Europa”, ed. Il Mulino
» Programma
» Scheda di registrazione

9 aprile, Atene: Conferenza su "Energy and environmental policies in post-crisis Europe", nell'ambito del progetto "Towards a more united and effective Europe”
» Programma

10-11 aprile, Roma: conferenza di lancio del progetto europeo Power2Youth
» Programma

10 aprile, Roma: seminario nell'ambito del progetto europeo Transworld

14 aprile, Torino: "L'Italia guarda a Strasburgo?" IlParlamento europeo e il dibattito politico italiano", in collaborazione con Centro studi sul federalismo
» Programma
» Scheda di registrazione

14 aprile, Berlino: conferenza su “Turkey and Europe: A multifaceted relationship: Migration, citizenship and civil society”, nell’ambito del progetto Global Turkey in Europe
» Programma

16 aprile, Roma: presentazione rapporto IAI sullapolitica estera dell’Italia

28 aprile, Torino: seminario su “Quale Unione europea per il futuro? Status quo, più integrazione sovranazionale o cooperazione confederale?”, in collaborazione con l'università di Torino e il CSF


Eventi recenti

3 aprile, Roma: seminario su "Il sistema disicurezza civile in Italia: una gestione efficace delle crisi?", presentazione di Quaderni IAI 8 "Il sistema di sicurezza civile italiano"
» Programma
» Scheda di registrazione

1 aprile, Bruxelles: presentazione dello studio "Space, sovereignty and European security. Building European capabilities in an advanced institutional framework" alla Sottocommissione sicurezza e difesa della Commissione affari esteri del Parlamento europeo

1 aprile, Roma: “Italians and foreign policy”, presentazione all'Ambasciata Usa dell'indagine IAI-Circap sull'opinione degli italiani sulla politica estera

31 marzo, Napoli: seminario su "L’Europa e le politiche di migrazione", organizzato dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea nell'ambito del progetto Politically.EU

26 marzo, Roma: incontro con Marco Buti , Direttore generale, DG ECFIN, Commissione europea, su "Quadrare il cerchio dell'Eurozona. Riforme, stabilità finanziaria e sostenibilità fiscale"

24-25 marzo, Roma: Tepsa pre-presidency conference su "Priorities and challenges of the Italian EU presidency 2014", in collaborazione con Centro studi sul federalismo, Rappresentanza Ce e Mae

17 marzo, Roma: presentazione del rapporto finaleGlobal Outlook sul tema "Europa e Italia: le sfide dell'internazionalizzazione

11-14 marzo, Roma: Model United Nations, in collaborazione con Consules

11 marzo, Roma: seminario su “Egypt's political system between military guardianship and democratic procedures” con Nathan Brown, Carnegie Endowment for International Peace
» Video» Immagini» Interviste al Prof. N. Brown e al viceministro L. Pistelli, RAI - Voci dal mondo, min. 12.15 

10 marzo, Roma: conferenza "Prospettive per ilgas naturale canadese in Italia", in collaborazione con l'Ambasciata del Canada a Roma e il Ministero dello Sviluppo economico

10 marzo, Roma: "Verso un nuovo patto per l’Europa? Le possibili opzioni", presentazione del rapporto New Pact for Europe, in collaborazione con Centro Studi sul Federalismo

6 marzo, Roma: tavola rotonda su "Ucraina al bivio: evoluzioni interne e prospettive internazionali"

27 febbraio, Roma: incontro con Richard Youngs, Carnegie Europe, su “The uncertain legacy of crisis:European foreign policy faces the future

24 febbraio, Roma: incontro bilaterale con studiosi del Research Institute for Peace and Security (Rips)di Tokyo su “Asian Security challenges and the Japan-Europe dialogue

Notizie dell'Istituto 

L'11 aprile sarà lanciato in una conferenza alla Sapienza il nuovo progetto europeo IAI"Power2Youth" sui processi di esclusione dei giovani nel Sud ed Est del Mediterraneo
» Comunicato stampa

Fabrizio Saccomanni, già ministro dell'Economia e delle finanze, collaborerà con lo IAI in qualità di Senior Economic Advisor

Riconfermate le nomine di Gianni Bonivicini eNathalie Tocci, rispettivamente Vicepresidente Vicario e Vicedirettore dello IAI, per il triennio 2014-17

Disponibile allo IAI una posizione di assistente alla ricerca sui temi della sicurezza e della difesa(scade 27/4/2014)


Su IAIChannel 

Video degli interventi di
Marco Buti sull'Eurozona,
Carlo CalendaGiovanni CastellanetaAntonio Tajani sul rapporto Global Outlook 2014,Lapo Pistelli sulla politica estera italiana in Medioriente

Pubblicazioni

Saggi IAI sull'Unione europea

»  Austerity, a threat to democracy?, di L.Bini Smaghi
» Exit strategy dallo stato confusionale europeo, di L.Tsoukalis new
» The Unhappy State of the Union, di L.Tsoukalis
» The "relative" importance of EMU macroeconomic imbalances in the Macroeconomic Imbalance Procedure, di D.Gros e A.Giovannini 
» Priorities of the Italian Presidency of the European Union in 2014, IAI's background paper for the TEPSA Pre-Presidency Conference 
» Second revolution on Euromaidan: what next for Ukraine?, di N.Mikhelidze


Saggi IAI sulla Turchia

» Untangling the Turkey-KRG energy partnership: looking beyond economic drivers, di G.Tol
» Crises and elections: what are the consequences for Turkey's EU bid?, di E.Soler i Lecha 
» Can Eastern Mediterranean gas discoveries have a positive impact on Turkey-EU relations?, di A.Gürel e F.Mullen
» EU-Turkey relations: a visa breakthrough?, di G.Knaus
» Turkey's potential role in the emerging South-Eastern Mediterranean energy corridor, di E.B.Günaydin
» The Turkey-Azerbaijan energy partnership in the context of the Southern Corridor, di S.Kardas 
» Erbil sends oil, Ankara gets trouble, di O.Okumus


Saggi IAI su Golfo e paesi arabi
» The role of mass media in building perceptions of EU-GCC relations and related impacts, di F.Al Araimi e C.Bianco
» EU-GCC cooperation in an era of socio-economic challenges, di C.Bianco 
» Egypt sets out on a dangerous path, di N.J.Brown
» Europe must take on its share of the Syrian refugee burden, but how?, di P.Fargues
» Africa and the Mediterranean. Evolving security dynamics after the Arab uprisings, a cura di A.Dessì

Saggi IAI su sicurezza e difesa  

» Il futuro della NATO e l'Italia, di V.Briani   
» Il sistema di sicurezza civile italiano, di F.Di Camillo et al.  N.B. manca Pdf  
» The Italian civil security system, di F.Di Camillo et al.  N.B. manca Pdf  
» Space, sovereignty and European security, di A.Veclani et al.   
» Osservatorio sulla difesa europea, febbraio 2014, a cura di A.Ungaro e D.Fattibene

Miscellanea

» Global Outlook 2014: rapporto finale

» The digital infrastructure as the next "EU grand project", di A.Renda

» The threat of contemporary piracy and the role of the international community, a cura di C.Altafin

AffarInternazionali.it
» Ucraina sotto attacco: lo speciale fa luce sulla crisi

OrizzonteCina 
» febbraio 2014: I dilemmi della crescita sostenibile e le nuove politiche verso il vicinato
Guarda tutti i video e le interviste suIAI Channel

giovedì 27 marzo 2014

Lucidamente: per una Italia più bella, più giusta, più libera.

Grazie per continuare a seguirci.
Se, aprendo gli articoli o la home page della rivista, i banner pubblicitari coprono i testi a sinistra,
tenere premuto il pulsante della tastiera ctrl e far girare la rotellina del mouse verso di sé

FOCUS
Nella Prefazione all’ultimo libro (Storia delle terre e dei luoghi leggendari, Bompiani) del semiologo piemontese, abbiamo trovato…
Da un glorioso passato di combattenti a un presente disilluso di precari, le “libere lance” formano una schiera difficile da definire, fatta di collaboratori e consulenti senza condizioni lavorative certe, sempre più schiava della propria apparente autonomia

Quando l’arte aiuta la medicina

La scoperta di un gruppo di ricercatori italiani apre la strada alla possibilità di curare i bambini dislessici attraverso lo studio della musica, che stimola e attiva tutti e due gli emisferi cerebrali

SOCIETÀ

“Acqua Santissima”, i legami tra Chiesa e ’ndrangheta

 Luci e ombre di un intricato rapporto di potere sono illustrate nel nuovo libro di Nicola Gratteri e di Antonio Nicaso edito da Mondadori

I problemi dell’insegnamento in tempi di tagli

Scatti d’anzianità, precariato, pensioni dei docenti: in un’intervista concessaci, Rino Di Meglio, coordinatore nazionale del sindacato autonomo Gilda, parla di furti e beffe nel mondo della scuola
Le discriminazioni religiose, già presenti in vita, si ripetono anche nell’aldilà, dove non sembrano cessare le distinzioni, le divergenze, le dispute. Così i luoghi destinati a conservare le spoglie delle persone vengono suddivisi in base al culto e separati in zone diverse
Un residente di via Fondazza ha creato un gruppo su Facebook per familiarizzare con i vicini di casa, attirando l’attenzione su quella che è diventata la prima social street italiana

STORIA/STORIE

L’ultimo duello di Felice Cavallotti

Un omaggio al deputato dell’Estrema sinistra storica nell’anniversario della sua “misteriosa” morte
 Un capitolo del saggio Elogio delle minoranze. Le occasioni mancate dell’Italia (Marsilio) di Massimiliano Panarari e Franco Motta espone alcune interessanti tesi sulle conseguenze del mancato sviluppo del protestantesimo in Italia

Contestazione giovanile: eravamo bellissimi. Anzi, no

Dolceamaro il romanzo Una vita bizzarra (Città del Sole Edizioni) di Elisabetta Villaggio, un affresco dei movimenti studenteschi degli anni Settanta: non erano tutte rose e fiori…

EVENTI EMILIANI
Nell’arco di trent’anni la band californiana, da simbolo di contestazione e rinnovamento della musica americana, è divenuta un’autorità indiscussa nel panorama artistico d’avanguardia. Come l’esordio, così il suo ritorno nel capoluogo emiliano promette tre serate di puro spettacolo
In occasione dei concerti bolognesi della band californiana (vedi il nostro servizio I Tuxedomoon al Dom), proponiamo la “visione”, oltre che l’ascolto, della quarta traccia (An Affair at the Soiree) della registrazione di uno dei migliori spettacoli del gruppo: The […]
Il film di Mauro Bolognini, girato interamente nel capoluogo emiliano quarant’anni fa, rivive in questi giorni nella mostra dedicata agli scatti migliori del set firmati dal fotografo Gianfranco Lelj
La città estense offre ancora una volta un appuntamento culturale di livello internazionale con una mostra sull’artista francese, in corso a Palazzo dei Diamanti
La città felsinea ospita a palazzo Fava la mostra Il mito della golden age. Da Vermeer a Rembrandt. Capolavori dal Mauritshuis, incentrata sull’età dell’oro della pittura olandese del XVII secolo. Un’occasione unica per ammirare uno dei quadri più conosciuti al mondo
La galleria Maurizio Nobile del capoluogo emiliano ospita una suggestiva rassegna di dipinti, sculture e disegni dal XVI al XXI secolo, che raccontano scelte di vita radicali: essere leali o adulteri significa, in ogni caso, mettere a rischio la propria identità

CINEMA
La Consulta torinese per la laicità delle istituzioni, attraverso una rassegna di film ispirati da problematiche di etica civile, propone, nella sua quinta biennale, risposte non comuni agli interrogativi e alle sfide individuali e collettive del mondo contemporaneo

I segreti di Osage County non è un film per famiglie

Una donna arrabbiata con la vita, abbandonata dal marito e dalle figlie, continua, nonostante l’odio che la circonda, a essere il centro e il principale ostacolo delle loro esistenze: una “tragicommedia” in cui ridere fa male al cuore

Cordialmente

Rino Tripodi
Direttore responsabile di "LucidaMente - La Squilla on line" (www.lucidamente.com)
Dal 2006, libera rivista telematica mensile di cultura ed etica civile per un’Italia più bella, più libera e più giusta
Registrazione presso il Tribunale di Bologna n. 7651 del 23 marzo 2006; Registro degli operatori della comunicazione n. 21193; Codice Cnr-Ispri: ISSN 1828-1699 

MESSAGGI INDESIDERATI. La rivista LucidaMente, nella consapevolezza che le e-mail indesiderate possono diventare un vero disturbo, la prega di accettare le più sincere scuse.  A norma della Legge 675/96 e successive modifiche, si comunica che l’indirizzo e-mail a cui viene inviato questo messaggio è stato acquisito da precedenti iniziative oppure navigando in rete o da e-mail informative che l’hanno reso pubblico. Nell'ipotesi che i contenuti di questo messaggio, che non ha finalità commerciali o propositi offensivi, non desti il  suo interesse, ci scusiamo per il tempo sottrattole. In ogni caso, se non desidera ricevere comunicazioni successive, è sufficiente che invii una e-mail di risposta a questo messaggio, con indicato CANCELLAMI.

CHI NON DESIDERA QUESTO POST è PREGATO DI SCRIVERE A RISORGIMENTO23@LIBERO.IT

mercoledì 26 marzo 2014

Progetto di Ricerca. Volontari Umbri nella Guerra di Liberazione

 Una iniziativa di:
Associazione Nazionale Partigiani d’Italia
A.N.P.I – Sezione di Spoleto
Unione Nazionale Ufficiali in Congedo
U.N.U.C.I. – Sezione di Spoleto
 Progetto per la pubblicazione di un volume dal titolo:

“I Volontari Umbri nel Gruppo di Combattimento “Cremona”
La lotta partigiana e la democratizzazione dell’Esercito
1944-1945
Lineamenti

  1. Idea centrale
Il progetto vuole ricordare le gesta e le azioni dei Volontari Umbri che, all’indomani del passaggio del fronte in Umbria (giugno-luglio 1944) decisero di continuare la lotta al nazifascismo partendo come volontari nell’ Esercito Italiano, che in quel momento chiedeva nuove forze in quanto si stava trasformando le sue Unità combattenti dal Corpo Italiano di Liberazione ai gruppi di Combattimento. I volontari Umbri, molti dei quali già partigiani combattenti, entrarono nel Gruppo di Combattimento “Cremona” che opero dal Gennaio all’aprile del 1945 sul fronte del Senio e liberò Alfonsine. Gruppo di combattimento che incorporava anche la formazione partigiana "Gordini” al comando di Bulow, ovvero Arrigo Boldrini.
Idea centrale del progetto e, quindi, quella di illustrare con rigore scientifico ma divulgativo l’arco degli avvenimenti indicati al fine di rievocarne la memoria e presentarla alle nuove generazioni come esempio di impegno democratico e sociale.

  1. omissis
  2. omissis
  1. Risorse materiali. Le Fonti. Le ricerche e acquisizione del materiale
Il Comitato di Lavoro, in base ad intese per le vie brevi, ha predisposto un programma di ricerca sui seguenti punti:
-        Raccolta del maggior numero di informazioni, documenti e altro materiale sui Partigiani e Volontari Umbri
-        Individuazione del materiale iconografico e delle fonti sul gruppo di Combattimento “Cremona”
-        Adozione del “Metodo Storico” nell’esame, rielaborazione e stesura del materiale.
Per le fonti sono già stati presi contatti con:
-        Ufficio Storico dell’esercito Italiano. Archivio e Documentazione
-        ANPI – Nazionale. Sede di Roma, per la parte specialistica
-        Universita’ la Sapienza. Dipartimenti di Studi Storici
-        Fondazione Ranieri di Sorbello. Archivio e Documentazione
-        Centro Alti Studi per la Difesa. Istituto Superiore di Stato Maggiore, Dipartimento Didattico per il materiale edito.

 5. omissis

  1. Obiettivo finale
Il progetto intende realizzare il Volume che assumerà il titolo di “I Volontari Umbri nel gruppo di Combattimento Cremona” Dalla lotta partigiana alla democratizzazione dell’Esercito. 1944-1945” che, edito nel numero detto di copie sarà oggetto di distribuzione presso le scuole, per la massima divulgazione tra le nuove generazioni; sarà presentato attraverso Convegni, Mostre, Incontri promossi dalle due Associazioni proponenti, in collegamento con il Progetto “ Storia in Laboratorio”, che la Sezione UNUCI di Spoleto ha in essere dal 2008. L’intendimento è anche quello di presentarlo anche fuori dell’Umbria, in collegamento con le iniziative in Emilia Romagna, Marche e Lazio.


I volontari Umbri che sono entrati nel Gruppo di Combattimenti "Cremona" o hanno partecipato alla guerra di Liberazione sono pregati di prendere contatto con il Comitato di Lavoro
per scambio di idee, informazioni e notizie



Contatti:
ANPI – Sezione di Spoleto. Presidente. Indirizzo email. cabaumbro@libero.it
UNUCI Sezione di Spoleto. Presidente. 
Comitato di Lavoro. Presidente Indirizzo email: ricerca23@libro.it    
                                  per info: www.studentiecultori.blogspot.com
                                                  www.storiainlaboratorio.blogspot.com
                                                   www.unucispoleto.blogspot.com


giovedì 13 marzo 2014

"Secondo Risorgimento" Nota A commento del n. 6. Un numero degno di nota nel 60° anniversario 1944-2004

Il numero 6  della Rivista "Il Secondo Risorgimento d'Italia" è completamente dedicato alle operazioni nelle Marche da parte del Corpo Italiano di Liberazione del giugno-settembre 1944. Edito nel 2004 intendeva rievocare il 60° anniversario di quegli avvenimenti.

Un numero che si è arricchito di due interessanti relazioni, suggerite ed inviate da Poalino Orlandini, partigiano combattente e poi medaglia d'argento nei Gruppi di Combattimento. Le relazioni si riferiscono alla Missione Militare "Man"

Vengono anche pubblicate le testimonianze raccolte da Luigi Tonelli sul passaggio del fronte a Castelferretti Ancona, che sarà l'inizio di una interessante attività di ricerca che porterà due anni dopo alla pubblicazione del volume di cui sopra riportiamo la copertina.
Ancora interessante è la pubblicazione del diario di Francesca Bonci, che è uno spaccato della guerra in Osimo. Un diario vivo, non corretto a posteriori, che da un quadro realistico di quello che veramente fu veramente il passaggio del fronte. 
 Su questo diario si è incardinata la struttura del volume "Il corpo di Liberazione italiano alla conquista di Ancona che sarà pubblicato in occasione del 70° anniversario per conto della Associazione Pro Castelferretti.
Dietro le quindi, con questo numero si affinò ulteriormente la capacità di collaborazione tra Massimo Coltrinari, Alberto Marenga e persone veramente interessata a capire e studiare la Guerra di Liberazione. 
Per note ed informazioni ulteriori: ricerca23@libero.it 

mercoledì 12 marzo 2014

Indice Secondo Risorgimento Anno XIV, I, 2004, n. 6



 
SOMMARIO
Anno XIV, I, 2004, n.6, Semestrale

Editoriale del Presidente……………………………………………………………….Pag. 05

 DOSSIER
LA CAMPAGNA DI LIBERAZONE DELLE MARCHE 1944

Massimo Coltrinari, Giugno-Settembre 1944. Il Fronte in Italia diviene secondario
                nella Strategia Alleata. La conclusione del ciclo operativo del C.I.L. e le
                origini tattico-operative Gruppi di Combattimento………………..………..…Pag. 09
Massimo Baldoni, Il Fronte del sud e il fronte del nord nelle Marche – Giugno –
                Settembre 1944…………………………………………………………………..…….Pag. 15
Alberto Marenga, Il II Corpo Polacco nella Campagna d’Italia. I Rapporti con
               le formazioni della Resistenza. LA Battaglia per Ancona come descritta
               dal “Rapporto del II Corpo Polacco nel Settore Adriatico”………………….... Pag. 21
Salvatore Melia, Relazione sulla Missione Militare “Man”. Al Comando Supremo.
               Ufficio Informazioni “Sezione Calderoni” Stato…………………………………  Pag. 27 Arnaldo Angerilli, Relazione Missione Militare “Man” del 17 luglio 1944
                Note aggiuntive di chiarimenti ed integrazioni……………………………….. Pag. 47
Luigi Tonelli, Castelferetti: un paese ricorda il passaggio del fronte.Luglio 1944…….. Pag. 53
Francesca Bonci, Diario  1944 – Il passaggio del fronte ad Osimo …………………….. Pag. 91
Massimo Baldoni   Primo Risorgimento d’Italia. La Conquista d’Ancona
                 Conclusione della Campagna Marche. 29 settembre 1860……………….. Pag.113

VITA ASSOCIATIVA
Notizie in breve
RECENSIONI
A cura di Alberto Marenga
ATTIVITA’ EDITORIALI
Redazionale
DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE

A cura di Laura Coltrinari e Alberto Marenga

In Copertina: Ancona, danni causati dai bombardamenti Alleati

giovedì 6 marzo 2014

8 settembre in Corsica.


Il Volume qui indicato descrive le vicende armistiziali in Corsica. Protagonisti i soldati delle divisioni "Cremona" e "Friuli"
divisioni che saranno protagoniste poi della Guerra di Liberazione


Per la liberazione della Corsica il tributo di sangue fu alto: caddero oltre 700 soldati italiani e circa un migliaio restarono feriti
 Questo rifiuto di sangue non fu riconosciuto dalle Forze Francesi che sbarcarono successivamente in Corsica e che ebbero un comportamento altezzoso ed arrogante nei confronti dei militari italiani


lunedì 24 febbraio 2014

Attività del Gruppo Studenti e Cultori. Materiali per tesi di laurea o di dottorato.



Notizie ed indicazioni in merito a questa iniziativa, inserita nelle ricerche condotte dal 1995 sullo sbarco di Anzio, sono su www.coltrinarimassimo.blogspot.com


La figura di Eric Fletcher Waters, cristiano praticante, obiettore di coscienza, il suo impegno politico lo portò ad iscriversi al partito comunista britannico, decidendo nel 1943 ad entrare nell'Esercito Britannico per combattere il nazismo.
Figura quanto mai interessante che merita un approfondimento, sopratutto in relazione al passaggio dal pacifismo militante all'arruolamento, attraverso l'impegno politico.
Materiali per una tesi potrebbero essere individuati.
(www.studentiecultoridellamateria.blogspot.com)

lunedì 17 febbraio 2014

Leandro Arpinati, un fascista anomalo

Lunedì 17 febbraio 2014 alle ore 18,00 nell’auditorium di palazzo Montani (piazza Antaldi, 2 – 61121 Pesaro), nell’ambito della serie “Incontri a palazzo Montani” proposta dalla Società pesarese di studi storici in collaborazione con il Comune di Pesaro (Assessorato alla Cultura) e la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, Ugo Berti Arnoaldi, presidente della Fondazione Il Mulino, conversa con Brunella Dalla Casa, autrice di

Leandro Arpinati.
Un fascista anomalo
(pp. 498, il Mulino 2013)


Anarchico, poi interventista, infine fascista della prima ora, conterraneo e soprattutto amico di Benito Mussolini: queste, in sintesi estrema, le coordinate in cui si muove la vicenda umana di Leandro Arpinati (1892-1945), una delle figure più enigmatiche e dal destino più insolito del regime fascista.
Ras del violento fascismo bolognese delle origini e poi padrone di Bologna, che a un certo punto amministra da podestà, nel 1929 Leandro Arpinati diventa sottosegretario agli Interni (cioè di fatto ministro, perché la titolarità del dicastero era in capo a Mussolini). Ma il rapporto fra i due si logora «nel non detto e nelle trame fra gerarchi, in particolare quelle del nuovo segretario del partito Starace», e anche per il dissenso platealmente manifestato da Arpinati verso l’economia corporativa, che invecequegli anni è la linea economica del regime. L’esito è drammatico: nel 1933 Arpinati viene estromesso dal sottosegretariato, l’anno dopo è condannato al confino, prima a Lipari (mentre la “sua” organizzazione bolognese viene smantellata), poi nella tenuta di Malacappa, a nord di Bologna, da dove assiste alla parabola verso la guerra dell’Italia fascista. Dopo l’8 settembre 1943 rifiuta qualsiasi incarico nella Repubblica sociale e anzi intrattiene rapporti con gli alleati e la Resistenza («Mi dicono che treschi con i partigiani», scrive di lui Mussolini). Ma proprio da un commando partigiano viene assassinato il 22 aprile 1945, un’ora dopo l’arrivo delle avanguardie alleate e la liberazione di Malacappa.

Brunella Dalla Casa ha diretto l’Istituto per la Storia della Resistenza nella provincia di Bologna. Si è occupata di diversi aspetti di Storia contemporanea del Bolognese, dall’impresa editoriale Zanichelli fra le due guerre a Bologna e l’Appennino durante il secondo conflitto mondiale e all’istruzione professionale femminile nel Bolognese. Ha pubblicato Attentato al duce. Le molte storie del caso Zamboni (2001) e curato Malacappa. Diario di una ragazza 1943-1945 di Giancarla Arpinati (2004).

venerdì 7 febbraio 2014

Volume: Cordero Lanza di Montezemolo


Mario Avagliano
Il partigiano Montezemolo

In libreria da aprile
pp. 384 – Euro 17,50

Una biografia minuziosa e commovente del capo della resistenza militare e monarchica nella Roma del 1943-44. Da uno storico affermato, un saggio che colma una lacuna nella storiografia sulla Resistenza di matrice moderata.

Un mese dopo la liberazione di Roma, il generale Alexander, capo delle Forze Alleate in Italia, inviò una lettera privata alla marchesa Amalia di Montezemolo, moglie del colonnello Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo esprimendole profonda ammirazione e gratitudine per l’opera del marito. Chi era questo colonnello di origine piemontese e di nobile lignaggio (imparentato con Luca Cordero di Montezemolo), ufficiale dello Stato Maggiore dell’Esercito, segretario particolare di Badoglio dopo il 25 luglio 1943, e quale ruolo svolse il Fronte Militare Clandestino di Roma (FMCR) da lui guidato nella guerra contro i tedeschi? La vicenda del partigiano con le stellette Montezemolo, militare di carriera, monarchico convinto, anticomunista ma in ottimi rapporti con Giorgio Amendola, costituisce un esempio significativo sotto diversi aspetti di come la storiografia abbia per troppo tempo oscurato o sottovalutato personaggi e movimenti della Resistenza di matrice moderata. Colmando tale lacuna, questo saggio ricostruisce la vita di Montezemolo attraverso un certosino lavoro di ricerca negli archivi dello Stato Maggiore dell’Esercito, l’intervista di vari testimoni dell’epoca, l’analisi di centinaia di documenti, saggi e libri di memoria, molti dei quali rari e introvabili, e la consultazione degli archivi famigliari, dal cardinale Andrea Montezemolo alla marchesa Adriana Montezemolo fino al primogenito Manfredi. Ripercorrendo le tappe della vita di Montezemolo – dalla Grande Guerra alla Guerra di Spagna, al suo ruolo nelle vicende belliche del secondo conflitto e nel colpo di stato che destituì Mussolini e poi come capo della resistenza militare in Italia e a Roma, fino alla tragica fine nelle Fosse Ardeatine – il libro contempera l’efficace ritratto storico del Paese con la commovente storia personale di un padre, marito e militare. La biografia è corredata da alcuni documenti e da un apparato iconografico di fotografie del personaggio e dei famigliari.

Mario Avagliano, giornalista e storico, è membro dell’Istituto Romano per la Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza (Irsifar), della Società Italiana per gli Studi di Storia Contemporanea (Sissco) e del comitato scientifico dell’Istituto «Galante Oliva», e direttore del Centro Studi della Resistenza dell’Anpi di Roma-Lazio. Collabora alle pagine culturali de «Il Messaggero» e de «Il Mattino». Ha pubblicato: Muoio innocente. Lettere dei caduti della Resistenza a Roma (1999); Generazione ribelle. Diari e lettere dal 1943 al 1945 (2006); Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti. 1943-1945 (2009); Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia. Diari e lettere 1938-1945 (2011).

Ornella Matarrese – Responsabile relazioni esterne omatarrese@bcdeditore.it 393 8837899
Costanza Elmi – Ufficio Stampa celmi@bcdeditore.it  02 58143214 – 335 8143932

Manolo Morlacchi – Ufficio stampa mmorlacchi@bcdeditore.it 02 58143230 – 334 6616843


( su richiesta di alcuni amici di udine mettiamo in post la presentazione del volume dedicato a Montezemolo)

(chi non desidera ricevere questi post è pregato di comunicarlo a: studentiecultori2009@libero.it)


lunedì 27 gennaio 2014

Un bel successo per Elisa

Latina.

 Giornata della memoria,

 Il Prefetto

consegna le medaglie d'onore

Cerimonia nel palazzo del governo, riconoscimenti ai familiari 

di dieci deportati. 

Commovente video del liceo artistico

PER APPROFONDIRE taggiornatamemoriaprefettolatinamedaglieonore
Il prefetto di Latina, Antonio D'Acunto
LATINA - Cerimonia per la consegna delle medaglie d'onore in occasione della giornata della memoria. Il prefetto Antonio D'Acunto ha consegnato le onoreficenze ai familiari di dieci deportati nei campi nazisti. Presenti nella sala Cambellotti del palazzo del governo le massime autorità della provincia. "E' un momento importante - ha detto il prefetto - una giornata dedicata a valori di assoluta rilevanza e che ricorda l'abominio dell'uomo". Il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, ha "stigmatizzato quanto avvenuto a Roma ai danni della comunità ebraica" e ricordato che proprio oggi una delegazione di amministratori e studenti è ad Auschwitz. Commovente il video proiettato in sala, realizzato dai ragazzi del Liceo artistico di Latina in collaborazione con l'associazione "Un ricordo per la pace".
Alla fine le medaglie ai familiari di Damiano Buonaugurio, Pietro Della Valle, Giuseppe Di Pastena, Benedetto Fargnoli, Cosmo Magliozzi, Ermanno Marzella, Antonio Moretti, Silvio Scotti, Egeo Vittorio Simeone e Antonio Testa.
Lunedì 27 Gennaio 2014 - 13:33




Elisa Bonacini, presidente della Associazione "Un Ricordo per la Pace" ha realizzato il Video presentato oggi con la collaborazione dei ragazzi di Latina ed il Gruppo "Studenti e  Cultori".