Quaderni

Quaderni

Il Corpo Italiano di Liberazione ed Ancona. Il tempo delle oche verdi e del lardo rosso. 1944

Il Corpo Italiano di Liberazione ed Ancona. Il tempo delle oche verdi e del lardo rosso. 1944
Società Editrice Nuova Cultura, Roma 2014, 350 pagine euro 25. Per ordini: ordini@nuovacultora.it. Per informazioni:cervinocause@libero.it oppure cliccare sulla foto

Cerca nel blog

martedì 9 marzo 2010


Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea
nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli"
Aderente all'Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia
"Ferruccio Parri"
13019 Varallo - via D'Adda, 6 - tel. 0163-52005; fax 0163-562289istituto@storia900bivc.it
http://www.storia900bivc.it



In occasione del Giorno del Ricordo 2010, l’Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nelle province di Biella e Vercelli "Cino Moscatelli" ha pubblicato, grazie a Regione Piemonte, Comitato della Regione Piemonte per l'affermazione dei valori della Resistenza e dei principi della Costituzione repubblicana, Provincia di Biella, Comunità montana Valsesia e Fondazione Crt, Arrivare da lontano. L'esodo istriano, fiumano e dalmata nel Biellese, nel Vercellese e in Valsesia, di Enrico Miletto (2010, pp. 288, € 15,00).
Il volume raccoglie un approfondito lavoro di ricerca che con rigore metodologico e grande passione l’autore ha svolto attingendo sia alle fonti archivistiche e documentarie, sia a un significativo numero di interviste raccolte presso i protagonisti dell’esodo.
È un equilibrato intreccio tra i ricordi personali, gli album di famiglia e i documenti ufficiali, gli articoli di giornale, le illustrazioni dell’epoca, da cui emergono le condizioni degli esuli in un territorio in precario equilibrio tra sentimenti di collettiva diffidenza e di soggettiva umanità.
Enrico Miletto nell’analisi della realtà vercellese ritrova le dicotomie della più complessa storia dell’esodo costituita da dolore e gioia, disperazione e speranza, rifiuti e umiliazioni, accoglienza e solidarietà (dalla prefazione di Gianni Oliva).

Enrico Miletto vive e lavora a Torino.
È ricercatore all’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”, alla Fondazione Vera Nocentini e collaboratore dell’Isrsc Bi-Vc.
Autore di saggi, ricerche e volumi collettanei sulle tematiche della Torino industriale, dell’emigrazione e della seconda guerra mondiale in provincia di Torino, si occupa da tempo delle vicende legate al confine orientale d’Italia, con particolare riferimento all’esodo giuliano-dalmata.
Ha pubblicato: “Sotto un altro cielo. Donne immigrate a Torino: generazioni a confronto” (Torino, Angolo Manzoni, 2004); “Con il mare negli occhi. Storia, luoghi e memorie dell’esodo istriano a Torino” (Milano, Franco Angeli, 2005); “Istria allo specchio. Storia e voci di una terra di confine” (Milano, Franco Angeli, 2007).Ha lavorato alla produzione di testi teatrali ed è sceneggiatore dei documentari “Vanchiglia-Torino: storie di ieri” (2003), “L’odore della gomma” (2005) e “Radio Singer” (2009).

Il volume è in vendita nella sede dell’Istituto a Varallo, in via D’Adda, 6 e nelle migliori librerie. È possibile acquistarlo anche tramite il book shop nel sito web dell’Istituto.

Nessun commento: