Quaderni

Quaderni

Il Corpo Italiano di Liberazione ed Ancona. Il tempo delle oche verdi e del lardo rosso. 1944

Il Corpo Italiano di Liberazione ed Ancona. Il tempo delle oche verdi e del lardo rosso. 1944
Società Editrice Nuova Cultura, Roma 2014, 350 pagine euro 25. Per ordini: ordini@nuovacultora.it. Per informazioni:cervinocause@libero.it oppure cliccare sulla foto

Cerca nel blog

venerdì 27 novembre 2015

Conferenza. La Grande Guerra. Rassegna Stampa

Giornale: Corriere della Città

100 anni della Grande Guerra: 

l’associazione “Un ricordo per la pace” un minuto di silenzio durante la conferenza per le vittime del terrorismo a Parigi


Si è tenuta nella mattinata di sabato 21 novembre presso l’auditorium del Liceo “Antonio Meucci” in via Carroceto ad Aprilia la prima delle conferenze del progetto culturale dell’Associazione “Un ricordo per la pace” rivolto agli studenti di Aprilia nel centenario della Grande Guerra (1914-1918). Il progetto ha ottenuto la concessione del logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della prima guerra mondiale e rientra nel Programma di iniziative curato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse Nazionale.
Grazie al Dirigente del Liceo “Antonio Meucci” Prof. Antonio Ferrone ed alla collaborazione del Prof. Bernardo Del Buono, la conferenza ha coinvolto alcune quinte classi del Liceo con i docenti Prof.ssa Assunta Casalaspro, Prof. Bruno Morabito, Prof.ssa Maria Giuseppina Vena.
L’ incontro il cui tema era “1915 : L’ ITALIA IN GUERRA” (le prime fasi del conflitto) ha avuto un cambiamento di programma dovuto ai tragici atti terroristici degli ultimi giorni, tra cui quelli compiuti a Parigi. In apertura della manifestazione la Presidente dell’Associazione “Un ricordo per la pace” Elisa Bonacini ha invitato la platea a osservare un minuto di silenzio in memorie delle vittime degli ultimi vili attentati terroristici.
il minuto di silenzio in memoria delle vittime del terrorismo (2)
Il generale Massimo Coltrinari, che ha aperto i lavori, ha trattato il tema “I Volontari nella Grande Guerra” con riferimento anche ai Volontari Ciclisti Automobilisti del 1915, agli esordi della Prima Guerra Mondiale. Nelle file del Battaglione Lombardo V.C.A. a fianco dei Futuristi era anche il giovane Giuseppe Bonacini (1892-1961), nonno di Elisa Bonacini. Il tutto con la proiezione di immagini dall’Album “IMPRESSIONI DI GUERRA” pubblicate dalla nipote Elisa Bonacini nel volume “IMPRESSIONI DI GUERRA” – L’ardore patriottico dei Volontari Ciclisti Automobilisti del 1915, esposto nel maggio scorso al Salone del libro di Torino nella sezione della Presidenza del Consiglio – Struttura di Missione dedicata alla Grande Guerra.
Il Generale Luigi Marsibilio a seguito degli ultimi vili attentati terroristici ha cambiato volutamente il tema del suo intervento previsto sulle quattro battaglie dell’Isonzo confrontandosi con i ragazzi sul concetto di “paura” a partire dall’ambito militare, la sensazione che dovettero gestire i soldati nelle due guerre mondiali, arrivando alle paure della società attuale rinvigorite anche nella popolazione civile dagli ultimi tragici avvenimenti .
Commozione in sala durante la lettura della lettera-testamento del SottoTenente degli Alpini Adolfo Ferrero scritta nel 1917 poche ore prima di morire un una cruenta battaglia sul monte Ortigara ed interpretata con intensità dalla studentessa del Liceo “Meucci” Martina Acerbo. La lettera venne rinvenuta dopo oltre 40 anni sull’Ortigara ancora perfettamente conservata sui resti di un soldato al quale Adolfo aveva consegnato la lettera perché la consegnasse alla famiglia.
Sono stati proiettati alcuni frammenti del video “4 novembre 1918: la grande vittoria italiana” con le immagini della tumulazione del Milite Ignoto presso l’Altare della Patria il 4 novembre 1921.
Hanno presenziato alla manifestazione alcuni cittadini di Aprilia, nonché in rappresentanza dell’amministrazione l’assessore Barbaliscia che ha espresso parole di apprezzamento per l’iniziativa.
Partecipazione a sorpresa per un illustre cittadino di Aprilia il Generale di Brigata Rino De Vito Comandante Regionale del Comando Militare Esercito “Abruzzo” che ha rivolto un saluto ai ragazzi ed ha consegnato ai docenti il Calendario dell’Esercito 2015 “La Grande Guerra…Un Popolo in Armi” dedicato al ricordo dell’entrata in guerra dell’Italia nel 1915.
Inoltre erano presenti rappresentanti dell’Associazione Nazionale Bersaglieri d’Italia sezione di Aprilia con il Presidente Cesare Tombolillo e una rappresentanza dell’Associazione Arma Aeronautica di Aprilia con il Presidente Antonio Iovino.
Ad arricchimento della manifestazione sono stati riprodotti alcuni brani musicali della Grande Guerra eseguiti dal soprano Maria Ausilia D’Antona, accompagnata da Gabriele Falcone (chitarra) dell’Archetipo Ensemble. A chiusura dell’incontro, quale messaggio di pace, le note di “Imagine” di John Lennon interpretata dalla splendida voce della cantante apriliana.
A seguire, presso il piazzale del Liceo “Meucci, la studentessa Martina Acerbo ha deposto l’omaggio floreale dell’Associazione “Un ricordo per la pace” al monumento in memoria di Eric Fletcher Waters e dei caduti dispersi nella Battaglia di Aprilia del 1944, di cui l’Associazione apriliana è stata promotrice nel 2013 con il veterano britannico Harry Shindler della “ITALY STAR ASSOCIATION”.


Resoconto  "Sfera Magazine"


La Grande Guerra al Liceo Meucci

L’associazione “Un ricordo per la pace” ha tenuto una conferenza sulla Grande Guerra e sul ruolo dei volontari italiani

I volontari italiani e la Grande Guerra: questo il fulcro della conferenza tenuta dall’Associazione “Un ricordo per la pace” presso l’Aula Magna del Liceo “Antonio Meucci” lo scorso sabato. La conferenza ha visto la partecipazione dei Generali Massimo Coltrinari e Luigi Marsibilio, oltre al supporto dei prof.ri Bernardo Del Buono, Assunta Casalaspro, Bruno Morabito e Maria Giuseppina Vena.
Toccante il minuto di silenzio dedicato alle vittime degli attacchi terroristici accaduti in questi giorni in più parti del mondo. A rappresentazione delle Istituzioni era presente l’Assessore Francesca Barbaliscia, una delegazione Associazione Nazionale Bersaglieri d’Italia sezione di Aprilia con il Presidente Cesare Tombolillo e una rappresentanza dell’Associazione Arma Aeronautica di Aprilia con il Presidente Antonio Iovino.
Inoltre sono stati eseguiti alcuni brani legati al momento storico eseguiti dal soprano Maria Ausilia D’Antona e da Gabriele Falcone (chitarra) dell’Archetipo Ensemble – Associazione Vaso di Pandora, che sono stati molto apprezzati dalla platea.

il minuto di silenzio in memoria delle vittime del terrorismo

Giornale AGEN PARL - L'informazione Indipendente

Aprilia: Un ricordo per la pace

Aprilia

(AGENPARL)- Aprilia 23 nov  2015 –  Si è tenuta nella mattinata di sabato 21 novembre presso l’auditorium del Liceo “Antonio Meucci”
in via Carroceto ad Aprilia la prima delle conferenze del progetto culturale dell’Associazione “Un
ricordo per la pace” rivolto agli studenti di Aprilia nel centenario della Grande Guerra (1914-1918).
Il progetto ha ottenuto la concessione del logo ufficiale delle Commemorazioni del Centenario della
prima guerra mondiale e rientra nel Programma di iniziative curato dalla Presidenza del Consiglio
dei Ministri – Struttura di Missione per gli Anniversari di interesse Nazionale.
Grazie al gentile consenso del Dirigente del Liceo “Antonio Meucci” Prof. Antonio Ferrone ed alla
collaborazione del Prof. Bernardo Del Buono la conferenza ha coinvolto alcune quinte classi del
Liceo con i relativi docenti Prof.ssa Assunta Casalaspro, Prof. Bruno Morabito, Prof.ssa Maria
Giuseppina Vena.
L’ incontro il cui tema era “1915 : L’ ITALIA IN GUERRA” (le prime fasi del conflitto) ha avuto
un cambiamento di programma dovuto ai tragici atti terroristici degli ultimi giorni, tra cui quelli
compiuti a Parigi. In apertura della manifestazione la Presidente dell’Associazione “Un ricordo per
la pace” Elisa Bonacini ha invitato la platea a osservare un minuto di silenzio in memorie delle
vittime degli ultimi vili attentati terroristici.
Si è dato poi inizio alla conferenza. Il generale Massimo Coltrinari ha trattato il tema “I Volontari
nella Grande Guerra” con riferimento anche ai Volontari Ciclisti Automobilisti del 1915, agli esordi
della Prima Guerra Mondiale. Nelle file del Battaglione Lombardo V.C.A. a fianco dei Futuristi era
anche il giovane Giuseppe Bonacini (1892-1961), nonno di Elisa Bonacini.
Il gruppo dei Volontari per esigenze belliche dovette sciogliersi nel dicembre 1915 ed i più si
arruolarono nell’Esercito regolare. Nello specifico Giuseppe Bonacini si arruolò nel Corpo dei
Bersaglieri, ottenendo per le sue coraggiose azioni “ a sprezzo del pericolo” due medaglie d’argento
al Valor Militare. La sua divisa di Maggiore dei Bersaglieri è esposta nelle teche dell’esposizione
storica presso il Liceo “Meucci” .
Sono state proiettate alcune fotografie tratte dall’Album “IMPRESSIONI DI GUERRA” pubblicate
dalla nipote Elisa Bonacini nel volume “IMPRESSIONI DI GUERRA” – L’ardore patriottico dei
Volontari Ciclisti Automobilisti del 1915 che è stato esposto nel maggio scorso al Salone del libro
di Torino nella sezione della Presidenza del Consiglio – Struttura di Missione dedicata alla Grande
Guerra.
Il Generale Luigi Marsibilio a seguito degli ultimi vili attentati terroristici ha cambiato volutamente
il tema del suo intervento previsto sulle quattro battaglie dell’Isonzo confrontandosi con i ragazzi
sul concetto di “paura” a partire dall’ambito militare, la sensazione che dovettero gestire i soldati
nelle due guerre mondiali, arrivando alle paure della società attuale rinvigorite anche nella
popolazione civile dagli ultimi tragici avvenimenti .
Nelle teche dell’esposizione “Un ricordo per la pace” sul tema “Aprilia in guerra : la battaglia di
Aprilia” nel corso della conferenza sono stati esposti eccezionalmente anche alcuni cimeli della
Grande Guerra provenienti dalla raccolta storica di Ostilio Bonacini.
Commozione in sala durante la lettura della lettera-testamento del SottoTenente degli Alpini Adolfo
Ferrero scritta nel 1917 poche ore prima di morire un una cruenta battaglia sul monte Ortigara ed
interpretata con intensità dalla studentessa del Liceo “Meucci” Martina Acerbo. La lettera venne
rinvenuta dopo oltre 40 anni sull’Ortigara ancora perfettamente conservata sui resti di un
soldato al quale Adolfo aveva consegnato la lettera perché la consegnasse alla famiglia.
Sono stati proiettati alcuni frammenti del video “4 novembre 1918: la grande vittoria italiana” con
le immagini della tumulazione del Milite Ignoto presso l’Altare della Patria il 4 novembre 1921. Le
classi interessate alla visione integrale del filmato, possono richiederne una copia all’Associazione
“Un ricordo per la pace”.
Hanno presenziato alla manifestazione alcuni cittadini di Aprilia. In rappresentanza
dell’Amministrazione Comunale era presente l ‘Assessore alla Cultura Francesca Barbaliscia che ha
espresso parole di apprezzamento per l’iniziativa.
Partecipazione a sorpresa per un illustre cittadino di Aprilia il Generale di Brigata Rino De Vito
Comandante Regionale del Comando Militare Esercito “Abruzzo” che ha rivolto un saluto ai
ragazzi ed ha consegnato ai docenti il Calendario dell’Esercito 2015 “La Grande Guerra…Un
Popolo in Armi” dedicato al ricordo dell’entrata in guerra dell’Italia nel 1915.
Hanno presenziato alla conferenza una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Bersaglieri
d’Italia sezione di Aprilia con il Presidente Cesare Tombolillo e una rappresentanza
dell’Associazione Arma Aeronautica di Aprilia con il Presidente Antonio Iovino.
Ad arricchimento della manifestazione sono stati riprodotti alcuni brani musicali della Grande
Guerra eseguiti dal soprano Maria Ausilia D’Antona e da Gabriele Falcone (chitarra) dell’Archetipo
Ensemble – Associazione Vaso di Pandora, che sono stati molto apprezzati dalla platea.
A chiusura dell’incontro, quale messaggio di pace, le note di “Imagine” di John Lennon interpretata
dalla splendida voce della cantante apriliana.
A seguire, presso il piazzale del Liceo “Meucci, la studentessa diciottenne Martina Acerbo ha
deposto l’omaggio floreale dell’Associazione “Un ricordo per la pace” al monumento in memoria di
Eric Fletcher Waters e dei caduti dispersi nella Battaglia di Aprilia del 1944, di cui l’Associazione
apriliana è stata promotrice nel 2013 con il veterano britannico Harry Shindler della “ITALY STAR
ASSOCIATION”.

Nessun commento: